In Commissione Speciale

Mentre i giornali continuano a storpiare il mio nome, non avendo altri dati da storpiare secondo la loro consolidata prassi, io pazientemente svolgo il mio lavoro di parlamentare in Commissione Speciale, dove ritrovo vecchie conoscenze, cui chiedo costruttivamente, ma invano, di chiarirmi quale sia il fondamento di quello che a me sembra tanto “pensiero magico”: “C’è la crisi! Fate i sacrifici! No, aspetta, c’è la ripresa! Ah, allora fate i sacrifici!”

Risposta non pervenuta, perché… non c’è!