Dischi

Il primo disco, quello sulla musica dell’oratorio di S. Filippo Neri, resta forse quello che mi emoziona di più, e anche in concerto quel tipo di repertorio normalmente risulta convincente. In fondo, è musica pop. Il disco più piacevole da incidere è stato quello sul basso di violino: poca brigata, vita beata. Handel e Pergolesi hanno sempre un loro perché, ma ai non specialisti rimarrano probabilmente di approccio più facile le sonate per violoncello di Zuccari.

san filippo violino handel pergolesi zuccari WhatsApp Image 2019-02-01 at 15.18.14WhatsApp Image 2019-02-01 at 15.16.41

 

A proposito: qualcuno le ha messe su YouTube. Visto che il danno è fatto, approfittatene…