Crisi finanziaria, l’euro non basta a difenderci

Il Centro, 26 febbraio 2010

La crisi finanziaria che sta colpendo i paesi mediterranei dell’area euro, Italia esclusa, impone qualche riflessione. Ne proponiamo due: l’euro da solo non basta a proteggere dalle crisi; il debito pubblico non può essere la principale causa di quanto sta accadendo: quello italiano è il più grande dell’eurozona, ma l’Italia non è colpita dalla crisi. Secondo il trattato di Maastricht il rapporto debito pubblico/Pil di un paese dell’eurozona deve essere inferiore al 60% del Pil. Nel primo decennio dall’introduzione dell’euro questo rapporto è stato in media del 106% in Italia, del 96% in Grecia, del 59% in Portogallo e del 45% in Spagna. In Grecia e Spagna dal 2001 esso è costantemente diminuito. I governi di questi paesi sono stati relativamente “virtuosi”.

Continue reading